BARI: Spazio al tuo futuro nella scuola Enrico Fermi

miur spazio al futuro scuola enrio fermi di bari

riportato da Magda Lacasella

Fa tappa anche in Puglia il roadshow nazionale di presentazione del concorso di idee sui temi dello spazio, rivolto agli studenti e organizzato dal Ministero della Difesa con il MIUR.

Domani, al Liceo scientifico “Fermi” di Bari, l’astronauta Walter Villadei.

 Dopo “AstroSamantha”, accolta qualche settimana fa come una “astrostar” dai bambini di alcune scuole elementari a cui ha raccontato la sua esperienza tra le stelle e il suo mestiere, ancora una volta Bari viene scelta come luogo dal quale provare a sollecitare nei ragazzi l’interesse per la tecnologia aerospaziale e dell’astronautica. L’occasione è data dalla presentazione del concorso nazionale Scuola: spazio al tuo futuro.

Ideato dal Ministero della Difesa, in collaborazione con il MIUR, Scuola: spazio al tuo futuro è il bando rivolto agli studenti delle scuole secondarie italiane di 2° grado per l’ideazione di proposte di sperimentazione innovative da portare a bordo della Stazione Spaziale Internazionale. Nella giornata di martedì 3 maggio (ore 9.00 – 12.00) presso il Liceo Scientifico “E. Fermi” (Via R. Bovio, 19/A), si terrà l’evento di presentazione del concorso, organizzato in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale e l’ARTI.

All’astronauta Walter Villadei, Tenente Colonnello dell’Aeronautica Militare, spetterà illustrare agli studenti delle quarte e quinte classi le modalità di partecipazione e la tempistica delle fasi del concorso. Ai ragazzi si chiede di confezionare una proposta di attività sperimentali che potrebbero essere condotte dagli astronauti in orbita sulla SSI, la Stazione Spaziale Internazionale. I vincitori saranno selezionati sulla base della valutazione di una possibile replicabilità dell’idea progettuale vincitrice a bordo della SSI.

All’evento barese prenderanno parte, tra gli altri, anche Eva Milella, presidente dell’ARTI, Eugenio Di Sciascio, Rettore del Politecnico, Domenico De Bartolomeo e Cesare De Palma, rispettivamente Presidente e delegato Education Sezione Meccanica di Confindustria Bari e BAT, e Giuseppe Acierno, Presidente del Distretto tecnologico dell’Aerospazio.

Il bando esprime innovatività non solo nella tematica scelta, ma anche nella modalità di supporto allo sviluppo dell’idea progettuale da parte dei ragazzi. È stato previsto, infatti, un meccanismo di tutorship nei confronti delle scuole partecipanti, offerto da università, enti di ricerca e imprese con competenza nelle aree tematiche previste dal concorso, secondo la metodologia del learning by doing e della didattica per competenze; un’opportunità importante per la creazione di sinergie anche nuove sul territorio e il potenziamento dei rapporti tra scuola e mondo produttivo.

Lascia un commento