Bari: dal 1 giugno al quartiere Liberta’ in vigore la zona a sosta regolamentata

a cura di Magda Lacasella

BARI PER BENE A LIBERTÀ
DAL 1 GIUGNO 2016 IN VIGORE LA ZSR
DA DOMANI PRONTI I PASS

Nell’ambito degli interventi del progetto Bari per Bene a Libertà, a partire dal 1 giugno 2016 sarà in vigore l’ampliamento della zona a sosta regolamentata (ZSR – zona B), nell’area compresa tra via Veneto, via Ravanas, corso Italia e via Trevisani, via Martiri d’Otranto e via Crisanzio, come meglio specificato nella planimetria allegata.
Nelle strade interessate dal provvedimento tutte le aree di parcheggio diventeranno a pagamento per i non residenti, secondo le stesse tariffe e fasce orarie attualmente in vigore nel resto del quartiere (1 euro all’ora dalle ore 8.30 alle 20.30).
I residenti invece potranno ritirare, a partire da domani, martedì 12 aprile 2016, presso l’Ufficio abbonamenti AMTAB in via Fornari 12, un permesso rinnovabile annualmente, al costa di 30 euro, per parcheggiare gratuitamente nelle aree della ZSR.
In questi mesi si è già provveduto alla realizzazione della segnaletica orizzontale e verticale distintiva (strisce blu) e fino al prossimo 1 giugno si continuerà con la campagna di informazione rivolta ai cittadini attraverso avvisi cartacei posizionati sulle automobili in tutto il quartiere.
Le condizioni di rilascio del pass, stabilite dalle delibere di G.C. n.1128 del 20/12/2007 e n.41 del 28/01/2010 e successive modificazioni, sono richiamate sul retro della modulistica scaricabile dal sito web www.amtab.it o reperibile presso lo stesso ufficio di via Fornari.

A detta del sindaco De caro, la nuova zona a sosta regolamentata impedirà ai pendolari e ai cittadini che lavorano e studiano nel centro cittadino di vivere il quartiere Libertà come un parcheggio gratuito a cielo aperto. Con questo provvedimento sara’ ridotto anche il numero delle auto che, alla ricerca affannosa di un posto, spesso alimentano il traffico cittadino e il tasso di inquinamento, impedendo anche la naturale rotazione dei parcheggi.

Si cerca cosi’  di creare un circolo virtuoso favorendo la naturale logica di scambio tra sosta notturna dei residenti e la sosta diurna a pagamento dei non residenti. In queste settimane, fino al 1 giugno, sia i vigli urbani sia gli ausiliari della sosta saranno impegnati in un’attività di informazione e sensibilizzazione sull’introduzione del nuovo provvedimento, in modo da dare la possibilità a tutti di conoscere le nuove regole e adeguarsi senza incorrere nelle sanzioni previste.

Per i commercianti, invece, che avranno bisogno di effettuare carico e scarico delle merci, così come è accaduto nelle altre zone della città, sarà possibile fare richiesta di stalli specifici, così da non avere problemi e poter lavorare in tranquillità.

Lascia un commento