BARI: oltre 2000 pratiche on line in meno di tre mesi

SERVIZI E GOV

L’assessore Tomasicchio “la strada è lunga ma proseguiamo su digitalizzazione della PA”

riportato da Magda Lacasella

Angelo Tomasicchio
Angelo Tomasicchio

La piattaforma egov.ba.it è stato lanciata il 5 Novembre 2015 e in poco meno di 3 mesi si sono già registrate 924 utenze. Il sistema ha emesso 1109 certificati digitali ed evaso 1085 richieste di visure i soli 85 giorni, per una media mensile di circa 370 certificati e 361 visure per ogni mese, un totale di 2200 pratiche on line, pari al 18% dell’intera documentazione prodotta dalla sola Ripartizione Servizi Demografici nell’arco di un anno. Se questo sarà l’andamento, nel giro di due anni potremmo arrivare ad oltre il 35% di pratiche richieste ed emesse on line, con un risparmio notevole per i cittadini e l’amministrazione comunale.


I servizi più richiesti sono stati la visura della posizione anagrafica (878), la richiesta di certificato di stato di famiglia (370), del certificato di residenza (299), del certificato di nascita (248), la visura della posizione elettorale (207), la richiesta del certificato di esistenza in vita (68) e la compilazione di autodichiarazioni varie (47).

Si tratta di numeri molto interessanti se si considera  che durante tutto il 2015 sono stati emessi dal Comune di Bari un totale di 47119 certificati cartacei dello stesso tipo con una media mensile di 3926 certificati (della stessa tipologia) al mese. Confrontando le medie mensili è possibile verificare che sono  già circa il 10% i certificati emessi digitalmente rispetto a quelli cartacei e circa il 10% le visure anagrafiche ed elettorali on line.

“Siamo molto soddisfatti dei risultati di questi primi mesi – dichiara l’assessore all’Innovazione Angelo Tomasicchio -. Il sistema, in via di implementazione, sta già funzionando a pieno regime. Questi numeri sono molto incoraggianti perché evidenziano che tantissimi cittadini stanno utilizzando i servizi digitali . I servizi on line secondo la nostra stima determinano un risparmio in media di circa 10 euro a certificato per ogni barese,  se si considerano i diritti di segreteria soppressi (per i soli certificati emessi on line), la riduzione dei tempi evitando i costi di parcheggio, di trasporto o le ore di permesso richieste per assentarsi dal posto di lavoro al fine di effettuare la commissione. Sappiamo però di essere solo all’inizio di una lunga strada, quella della digitalizzazione della PA, che ci vede impegnati su più fronti, non senza difficoltà, ma siamo consapevoli che dobbiamo proseguire. Per questo nei prossimi giorni lanceremo, con una conferenza stampa ad hoc, il nuovo sistema SIT Sistema Informativo Territoriale con numerosi servizi che riguardano l’Urbanistica. Infine, per far comprendere meglio ai cittadini il valore e il potenziale di questi servizi dobbiamo lavorare ancora tanto sulla conoscenza e sulla diffusione delle informazioni, per questo l’amministrazione a breve lancerà una campagna di comunicazione per spiegare a tutti i cittadini quanto sia semplice, economico ed efficace usare la piattaforma egov.ba.it per i propri certificati e i servizi digitali. Voglio invitare ancora una volta tutti i cittadini ad iscriversi al portale per utilizzare i servizi on line che possono realmente incidere sul miglioramento della qualità delle nostre vite. Noi ci crediamo e non ci fermiamo”. 

Per utilizzare la piattaforma, cittadini e imprese dovranno effettuare preventivamente la registrazione del proprio profilo sul portale regionale per la gestione unificata degli utenti (www.idp.regione.puglia.it), che consentirà di creare il proprio account su egov.ba.it, grazie al quale potranno accedere ai servizi di interesse erogati dal proprio comune.

 

Lascia un commento