AVETRANA: Xylella o Bluff? Intervista all’assessore Enzo Tarantino

xilella Avetrana Enzo Tarantino

di Clelia Conte  
Xilella Avetrana Enzo TarantinoQualche tempo fa erano inquisiti gli ulivi delle campagne di Oria  ora si ipotizza la malattia  nelle campagne faceti parte dell’agro di Avetrana. Il Sindaco Mario De Marco ha indetto,  in comune accordo con giunta e associazioni agricole una conferenza stampa per chiarire la situazione. Ho intervistato, a proposito l’assessore alle finanze e  marketing territoriale, Avvocato Enzo Tarantino.

Assessore Tarantino, quali sono le fonti dalle quali avete appreso dell’arrivo della Xylella fastidiosa nelle campagne avetranesi?

 Lo abbiamo saputo dalla stampa che ha fatto riferimento a una segnalazione al CNR o della Coldiretti.

Quale sarebbe il sito individuato?

Il sito dove avrebbero individuato la malattia è sulla strada statale 144 tra Avetrana e Salice.

Ci sono delle prove scientifiche che attestano ciò?                                                                                                           La Procura di Lecce ha congelato il piano Silletti per cui non ci sono monitoraggi e quindi in assenza di un riscontro scientifico questa notizia è priva di fondamento.

Qual è la vostra maggiore preoccupazione?                                                                                                                       Che il nostro olio rimanga invenduto perché siamo nel pieno della stagione olivicola e l’olivicoltura adesso è florida e la qualità del nostro olio è straordinaria. La Xylella, non incide sul prodotto ma può causare danno all’immagine di un paese, come Avetrana, che vive principalmente di agricoltura monocolturale.

Quindi cosa avete chiesto alla stampa?

Non solo noi della giunta come Comune ma assieme alle associazioni agricole: Cia, Coldiretti, Confagricoltura e Assiprol, abbiamo chiesto alla stampa di non dare inutili allarmismi fino a quando non ci saranno prove scientifiche attendibili                                                   

One thought on “AVETRANA: Xylella o Bluff? Intervista all’assessore Enzo Tarantino

  1. il batterio non ha confini amministrativi, non incontra la barra rossa sul segnale alla fine della città e si ferma, oppure un segnale rosso tondo che indica vietato entrare. Pensare di circoscrivere lo sciame delle locuste per fogli, subalterni e particelle, significa far ridere la stessa Bibbia che richiama i popoli e gli imperi (Israele ed Egitto), ecc. Prima vi era il Padreterno, Jhaveè. ora vi è un giudice che si crede il Padreterno, bloccando con un foglio la diffusione di un batterio. Chiamerà L’Arma benemerita per arrestarlo? I politici non svicolassero, in ossequio al Dio Opinione Pubblica, ma siano trasparenti, tanto il Dio Mercato non guarda in faccia nessuno

Lascia un commento