Beppe Convertini uomo in carriera, bello ed eclettico

beppe-convertini-bello-eclettico-intervista
beppeconvertini
Beppe Convertini in una espressione burbera

di Romolo Ricapito

Dopo il successo di Io Che amo Solo Te, qual è stata la reazione di pubblico, fans e addetti ai lavori riguardo la tua partecipazione?

 
Il ruolo dell’Innominato e’piaciuto molto a tutti quelli che hanno visto il film..sono molto contento di questa esperienza sia umanamente che professionalmente.Vi è stata una magia sul set tra gli attori, la produzione della famiglia Lucisano una macchina perfetta, il grande regista Marco Ponti, l’autore straordinario Luca Bianchini e le maestranze..,

 

Beppe Convertini- sul set- di "Io che amo solo te"
Beppe sul set di “Io che amo solo te”

La fiction imminente per la tv  : il tuo ruolo qual è esattamente? 

 
Saro’su Rai 1 nella fiction ‘Non dirlo al mio capo’ regia di Giulio Manfredonia con Vanessa Incontrada nel ruolo di Lorenzo prodotta da Lux Vide.
beppe2Una buona fiction è equiparabile al cinema di qualità?
 Il cinema ha dei tempi più lunghi per la realizzazione quindi vi e’una maggior cura dei dettagli e della recitazione..Sono prodotti diversi ma la qualità può esserci in entrambi..
Quali sono le opere cinematografiche che hanno suscitato in te le maggiori emozioni nel 2015.?
Ovviamente ‘Io che amo solo te’,’Il racconto dei racconti’,’The big short”, Francofonia’,’Dio esiste e vive a Bruxelles’..
 La tua attività teatrale. Hai diretto anche uno spettacolo. La regia è nei tuoi progetti anche in futuro?
Sarò al teatro Ambra alla Garbatella a Roma dal 21 al 31 gennaio in una commedia musicale ‘Lui che ama mio marito’ nel ruolo di padre Simone. 
beppe convertini- per -Gazzetta dal Tacco
Beppe Convertini per Gazzetta dal Tacco

Sarà una bella sfida dovendo recitare e cantare in un ruolo mai interpretato..

Ho diretto alcuni miei spettacoli teatrali tra cui ‘Ars Amandi’, e ‘Ah,l’amour’,esperienza straordinaria che ti fa conoscere ancora di più il magico mondo del teatro.
In futuro vorrei condurre uno spettacolo televisivo e fare una nuova missione umanitaria a favore dei più bisognosi, magari tornare tra i bambini del campo profughi Siriano di Aarsal,.                       

Lascia un commento