TARANTO: Il CIPE approva 37 milioni per completare il “BRIN”

di Magda Lacasella

E’ stato approvato da parte del CIPE,  nel documento preliminare, lo stanziamento di 37 milioni di euro relativi al completamento del Piano “BRIN”. inserito nel Contratto di Sviluppo per Taranto. 143028967-repubblica_1_1352057681_0jpg-7daa17e9-b8fe-45a5-ad39-67934655f993

Il sindaco Ippazio Stefano  ha ringraziato  la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministro della Difesa Pinotti, il Sottosegretario alla Difesa Domenico Rossi  poichè  hanno saputo cogliere le aspettative del  territorio grazie all’azione convinta e propulsiva dei  parlamentari locali.  Si è giunti a questo importante risultato anche grazie al lavoro di squadra che è stato fatto a livello locale tra Istituzioni, OO.SS e Parlamentari.

L'Arsenale di Taranto, fu inaugurato il 21 agosto 1889
L’Arsenale di Taranto, fu inaugurato il 21 agosto 1889

Quest’operazione è in oltre di rilevante importanza per la ripresa delle potenzialità dell’ Arsenale della M.M. di Taranto sia in termini imprenditoriali che industriali con grandi prospettive per l’intero territorio ionico.

Il Piano Brin è un programma di ristrutturazione delle obsolete strutture dell’ Arsenale (costruito nell’ottocento),  attraverso una giusta distribuzione delle risorse esistenti che prevedeva, solo per lo stabilimento di Taranto, l’utilizzo di 108 milioni di euro. La cifra doveva essere dilazionata in sei anni e cioè per la durata temporale dello stesso Piano Brin.

Oggi l’Arsenale, con l’attuazione del Piano diventerà un vero business.

 

Lascia un commento