E’ BUFERA SUL CELEBRE DIARIO DI ANNA FRANK. “NON FU SOLO FARINA DEL SUO SACCO: IL PADRE, OTTO FRANK, E’ IL COAUTORE (o ghostwriter)!”

di ROMOLO RICAPITOimages

L’Anna Frank Foundation, che detiene i diritti del celebre “Diario” di Anna Frank, ha decretato che Otto, il padre della ragazza, fu anche  co-autore del manoscritto, diventato dopo la sua pubblicazione un best seller mondiale.

La Fondazione si occupa di beneficenza a bambini bisognosi e anche di   elargire  “stipendi”  a coloro che nascosero gli ebrei durante la Seconda Guerra Mondiale.

Con questa verità, o escamotage, il Diario di Anna Frank continuerà a produrre diritti d’autore per decadi.

Ma un’altra persona reclama gli ambiti  diritti: la signora Mirjam Pressler, ancora in vita: “sono io la co-autrice”. La Pressler ha pubblicato nel 2012 per l’editore italiano Einaudi il libro: “I Frank. La Storia della famiglia di Anne Frank”.

E così la storia dei diritti assume caratteri ambigui per le ambite  royalties : ma quanti autori ebbe allora  il famoso Diario?

Al di là di tutto, queste dichiarazioni, o  rivendicazioni, rischiano di squalificare, o sminuire, la figura e il talento di Anna Frank.

Qualcuno taccia dunque le leggi sui diritti d’autore approvate nel ventesimo secolo come ingiuste. Il diario della ragazzina ebrea sarebbe proprietà dell’Umanità e non dovrebbe favorire “questo” e “quel” soggetto.

E’ stato scritto che con l’ammissione del fatto che Otto Frank fosse anch’egli “autore” del diario, il manoscritto  non rappresenterebbe i pensieri e la sensibilità di un’adolescente, ma di un uomo maturo. Che nella prima edizione fece in modo di censurare alcuni passi del libro, nel quale si accennavano alcuni risvolti  “sessuali” (relativi alla scoperta delle prime pulsioni sentimentali dell’autrice) e di “critica” alla famiglia di origine.

Dunque un censore, più che un co-autore?

La nuova scoperta estenderà i diritti fino al 2050.

Agnes Tricòire, un’avvocato di Parigi, ha detto che ammettendo la nuova verità sul Diario, la Fondazione avrebbe mentito per anni al mondo intero.

diario di Anna Frank
diario di Anna Frank

Lascia un commento