FOGGIA: Edizione invernale del “Giordano in Jazz” apre con Christian Scott Atunde Adjuah.

a cura di MAGDA LACASELLA

 

Christian Scott Atunde Adjuah, due volte vincitore dell’Edison Award e nomination al Grammy Award come miglior trombettista, aprirà l’edizione invernale del “Giordano in Jazz” organizzata dal Comune di Foggia al Teatro “Umberto Giordano” in collaborazione con il Moody Jazz.

 

Mercoledì 11 novembre alle ore 21, Scott si esibirà con Braxton Cook al sax, Elena Pinderhuges al  flauto, Corey Fonville alla batteria, Kris Funn al basso, Lawrence Fields  al piano e Dominic Minix alla chitarra, proponendo la sua forma di jazz che parte dalle radici e cerca di “allargare” e includere altre convenzioni ritmiche, melodiche e armoniche tali da comprendere molti altri generi, forme, lingue e culture possibili. Dichiarato dalla rivista Jazz Times “l’architetto di una nuova musica fusion commercialmente efficace”, Christian Scott è anche conosciuto per le collaborazioni con i grandi della musica mondiale come McCoy Tyner, Prince, Marcus Miller, Eddie Palmieri, Mos Def e Thom Yorke.

 

I biglietti per il concerto sono disponibili su www.bookingshow.it, dove si potranno acquistare anche gli abbonamenti alla rassegna “Giordano in Jazz”, che comprende i concerti di Chihiro Yamanaka, Ron Carter, Ensemble Denada, Susana Sawoff.

«Un cartellone di straordinario livello per una nuova offerta culturale che apre i confini della nostra città, dopo il grande successo estivo», sottolinea il Sindaco di Foggia, Franco Landella.

«Foggia è pronta ad indossare il suo vestito migliore: quello di capitale pugliese e meridionale del jazz, per vivere un racconto collettivo di grande suggestione», aggiunge l’Assessore alla Cultura, Anna Paola Giuliani.

«Christian Scott Atunde Adjuah sarà l’apripista di una parata di stelle internazionali pronte ad emozionare e stupire un pubblico attento e sensibile», conclude Carlo Dicesare, Dirigente alla Cultura del Comune di Foggia.

Lascia un commento