Il mio saluto a Mariagrazia Capulli del Tg2 originaria di Camerino

da Clelia Conte

Bari, 21 ottore 2015 –

Mi sembra doveroso dare un ultimo saluto alla collega più dolce e brava del Tg2 spentasi la notte scorsa, Mariagrazia Capulli.

Era nata a Camerino (MC) nel 1960 e aveva frequentato il liceo classico.  Collaborò con i quotidiani  locali per passare alla Rai nel 1996. Nel 2004 lavorò come corrispondente da Parigi, poi inviata speciale e conduttrice del Tg2 sia alle 13 che alle 20.30. Ha curato rubriche culturali , tra cui Costume e società e Salute. Era stata chiamata a presentare importanti Premi letterari, Strega, Campiello, Viareggio, Scanno. Numerosi i riconoscimenti legati alla sua attività di giornalista. Nel 2001 le era stato attribuito il premio Marchigiana dell’anno e recentemente il XXIX Premio Collevario.

«Ci ha lasciato Maria Grazia. Era intelligente e sensibile. Una grande amica che fino all’ultimo ha amato la vita» così ha detto di lei il direttore del Tg2 Marcello Masi. La sua morte prematura, ha sconvolto tutti perché lei ha voluto lavorare fino all’ultimo.

Mariagrazia era legata alla sua Camerino, antica cittadina universitaria marchigiana ed era ancora lì quando io frequentavo l’Università (studiavo giurisprudenza). Lei  in quegli anni si era laureata in lettere a Macerata. Si era occupata della radio locale (Radio C1) e frequentava la scuola di giornalismo diretta da Gino Pallotta.        Quando la vidi al Tg per la prima volta in RAI ero felicissima, perché una di Camerino ce l’aveva fatta e ciò mi dava forza e carica per sperare nel mio futuro.    La scomparsa di Maria Grazia Capulli ,avvenuta a Roma stanotte, ha sconvolto tutti perché ha avuto la forza di lavorare fino all’ultimo. Sembra ieri di aver visto il suo sorriso in TV.

Addio dolce collega, mi mancherai tanto..

Il saluto a Maria Grazia si svolgerà domani alle 12 presso la parrocchia di Santa Chiara in piazza dei Giuochi Delfici a Roma. I funerali si terranno a Camerino venerdì.

Lascia un commento