LE SORTI DELLA SQUADRA DI CALCIO DEL TARANTO

– a Cura di Magda Lacasella

 

Lettera del Sindaco Dr. Ippazio Stefàno

Oggetto: Manifestazione di interesse.

Il recente disimpegno dell’attuale Presidente della squadra di calcio del Taranto F.C. 1927, ha determinato una condizione di forte preoccupazione nell’intera città che notoriamente vive con grande partecipazione e passione le vicende relative alla squadra rossoblù.

Va dato atto dell’ottimo risultato sportivo conseguito a conclusione del Campionato Nazionale Dilettanti, girone H, che ha visto il Taranto disputare i play-off sino alla semifinale, e questo proietta la società rossoblù in buona posizione per un possibile ripescaggio in Lega Pro.

L’opportunità di fare il salto di categoria, tanto auspicato, risulterebbe essere quanto mai concreto anche alla luce dello scenario calcistico nazionale, contraddistinto da Società Calcistiche delle varie categorie, in difficoltà economiche.

Questa situazione è vissuta dalla cittadinanza ed in particolare dalla tifoseria, con grande ansia e partecipazione, tanto da sollecitare lo scrivente ad assumere iniziative utili ad assicurare una nuova proprietà alla squadra.

E’ un compito non facile nonostante il calcio tarantino vanti una tradizione di tutto rispetto affiancata da una tifoseria appassionata e numerosa che ha fatto registrare sugli spalti un numero di presenze di molto superiore a campionati di Lega Pro nonostante la militanza nella Lega Dilettantistica.

Non è azzardata l’affermazione che Taranto “è assetata di calcio professionistico” ed in questo senso le statistiche delle presenze domenicali allo stadio sono chiare ed importanti come è oltremodo importante segnalare che la tifoseria tarantina, già da diverso tempo non è più soggetta a censure da parte delle autorità sportive, distinguendosi soprattutto per correttezza comportamentale nelle partite giocate fuori casa.

L’invito della tifoseria rivolto al Sindaco di seguire questa vicenda è stato accolto prontamente perché si è convinti che, anche grazie al gioco della squadra di maggior rappresentatività cittadina, si può concorrere a riscattare questa nostra città che ha bisogno di una sferzata di controtendenza al pessimismo ed al vittimismo, trasformando la sofferenza in occasione di rilancio complessivo di Taranto.

E’ proprio sulla base di questo convincimento che il Comune di Taranto metterà in campo ed in favore di potenziali soggetti interessati a rilevare la società, tutte le possibili agevolazioni che favoriscano una positiva decisione dei quanti, imprenditori locali e non, siano intenzionati a subentrare quali nuovi soggetti nella guida della locale squadra di calcio.

In questi termini si concretizza l’appello del Comune ad imprenditori non solo locali a rilevare la Società, rendendosi disponibile, nel rispetto delle norme, ad attuare forme di collaborazione che incentivino la decisone di rilevare la locale squadra. Taranto, Palazzo di Città, 07.07.2015

Lascia un commento