POLIGNANO: AL VIA LA XIV EDIZIONE DEL FESTIVAL DEL LIBRO POSSIBILE CON IL LANCIO DI UN HASHTAG ECOLOGICO. ROMINA POWER E’ LA PROBABILE “REGINA” DELLA MANIFESTAZIONE

Romolo Ricapito
 Al via la XIV Edizione del Festival del Libro Possibile (8-13 luglio) a Polignano a Mare .
La conferenza stampa di presentazione ha avuto luogo il 25 giugno presso il foyer del Teatro Petruzzelli.
Rossella Santoro, organizzatrice della rassegna (assieme a Gianluca Loliva) e Gianrico Carofiglio presidente della Fondazione Petruzzelli hanno accolto gli ospiti.
Carofiglio ha lodato il coraggio di chi ha ideato il Festival, dunque la determinazione e l’ entusiasmo che ogni anno l’iniziativa propone.
L’offerta della sede del Petruzzelli per l’inaugurazione è altamente rappresentativa di una sinergia tra diverse culture: quella del teatro che si coniuga con la letteratura.
Rosella Santoro ha rappresentato il “suo” Festival come manifestazione che nasce dai luoghi tradizionali, le vie e le piazze del centro storico di Polignano a Mare, avvicinando in tal modo il pubblico di non-lettori a quello dei lettori più tradizionali.
In questo modo si favorisce il dialogo di un pubblico eterogeneo con la cultura più elitaria.
Il Libro Possibile è comprensivo di vari generi letterari infatti, dalla letteratura “commerciale” a saggi di denuncia , con riferimenti a politica, costume, economia; quindi, ancora, gli autori più validi o alcuni dei  più rappresentativi   tra quelli del panorama italiano.
Il festival quest’anno è ancora più “ecologico”: promozione della cultura, ma anche protezione di  essa, a livello paesaggistico.
Col sindaco Domenico Vitto, presente assieme ai relatori, è in atto una battaglia contro la “trivellazione” che trova il suo completamento con l’hashtag che la manifestazione del 2015 lancia su internet :  #difendiamolabellezza.
 Difesa del Patrimonio artistico dunque, contro la “dittatura” dell’utile che nel suo valore quantitativo non tiene conto di quegli altri  valori che fondano la civiltà.  
 Francesca Pietroforte, presidente dal consiglio comunale di Acquaviva, in sostituzione del sindaco di Bari Antonio Decaro, ha precisato che con il Libro Possibile si
racconta la bellezza di una terra e, conseguentemente, della Città Metropolitana.
Rosella Santoro ha ricordato le 80 mila presenze del 2014, mentre il sindaco Domenico Vitto ha rilanciato: iniziativa coraggiosa, a fronte di problemi seri di finanziamento da parte di alcune istituzioni che solitamente appoggiano la Cultura.
Per molte altre informazioni Rosella Santoro ha rimandato al sito ufficiale del Libro Possibile e alla pagina Facebook della manifestazione; essa  unisce le eccellenze pugliesi che promuovono a livello nazionale la Puglia.
Ricordato l’apporto della cittadina di Castellana che con le sue Grotte ha offerto un’anticipazione al Libro Possibile di quest’anno tramite  alcuni incontri che hanno ospitato  nomi famosi della cultura anche internazionale.
Michele Emiliano, intervenuto telefonicamente prima dell’insediamento a Presidente della Regione Puglia, ha salutato organizzatori e pubblico e   rimandato la sua presenza alla serata d’inaugurazione, quando accompagnerà don Luigi Ciotti.
Una piazza si aggiunge alle altre quest’anno: Santa Candida, luogo stupendo a picco sul mare.
Al via anche una collaborazione col Carnevale di Putignano: alcuni temi della Regione saranno rivisitati e rivisti con l’apporto di particolari carri, come quello vincitore dell’ultimo carnevale.
Tali rappresentazioni interpretano in maniera artistica le problematiche fondamentali, ad esempio il dramma dell’Ilva.
 Ci sarà una tavola rotonda col rettore dell’Università di Bari Antonio Uricchio mentre una “ghigliottina” verrà mostrata alla Balconata Santo Stefano come metafora della censura.
I gruppi di azione del Sud Est barese: il Gal del Sud Est e delle Terre di Murgia riconosce al festival letterario una qualità speciale, anche perché sostiene l’enogastronomia  e la cultura del cibo. Spazio dunque il 12 luglio  anche alla Rassegna del Vino Possibile che ospiterà l’enologo di fama mondiale Riccardo Cotarella e la scrittrice di best seller Sveva Casati Modignani col nuovissimo romanzo La Vigna di Angelica.
Per Libri Verdi, I Diritti dei bambini  verranno raccolte le  esperienze di Pino Pascali, “Egli  ha lasciato un segno nell’arte contemporanea.- ha spiegato l’attore Paolo Comentale- pur lavorando relativamente poco”. A sorpresa ci sarà un reading del celebre Topo Geronimo Stilton accompagnato dalla moglie Tea.
Rapidamente, citiamo alcuni tra gli ospiti. l’8 luglio oltre a  Don Luigi Ciotti, anche Romina Power che col suo romanzo Ti Prendo per mano si candida ad autentica “regina” di quest’anno.
Poi il regista Ferzan OzpetekKatia RicciarelliAldo CazzulloGabriella GenisiMaria Latella.
Per il 9 luglio  prevista la presenza della scrittrice molfettese Teresa Antonacci con Rinascerò pesce: modera Romolo Ricapito.
Quindi Don Antonio Mazzi, Nicky Vendola che commemorerà i 40 anni dalla morte di PP PasoliniLuciano Canfora , Paolo Mieli, Andrea Scanzi, Pio & Amedeo,  Giuseppe Schillaci.
Il 10 luglio di stanza Luca Telese, Roberto Vecchioni, Carlo Freccero, Oscar Farinetti,Silvana Giacobini, Lidia Ravera, Zap Mangusta. L’11 luglio Lucia Annunziata, Susanna Camusso, Federico Rampini, Marco Travaglio, Nino Frassica, Luigi Di Maio, Mario Giordano, Salvo Sottile.

Lascia un commento