PROMUOVERE L’AMORE PER I LIBRI E LA LETTURA: A BARI È IL TEMPO DELLE LETTERE IERI L’ASSEMBLAE PUBBLICA ALL’OFFICINA DEGLI ESORDI

 

– A cura di Magda Lacasella

 

Su iniziativa dell’assessore alle Culture e al Turismo Silvio Maselli, si è svolta ieri pomeriggio, all’Officina degli esordi, un’assemblea pubblica rivolta al mondo degli operatori del libro – editori, librai, bibliotecari – finalizzata ad animare un confronto in vista degli appuntamenti che a partire da settembre l’amministrazione comunale, con il sostegno della Regione Puglia e in collaborazione con diverse realtà editoriali, con i due distretti creativi pugliesi e con l’APE (Associazione pugliese degli editori), realizzerà in città.

Si tratta del premio intitolato a Vittorio Bodini, in programma il 6 settembre per la prima volta nella città di Bari oltre che a Lecce; di una Fiera mercato degli editori e delle librerie pugliesi da tenersi il 25, 26 e 27 settembre su via Venezia; del Festival degli editori indipendenti Sinbad – presentato al Salone del libro di Torino – che farà il suo esordio nell’ultima settimana di novembre, e del premio per la saggistica politologica “Pinuccio Tatarella” che si svolgerà a Bari nel mese di dicembre in collaborazione con l’omonima fondazione.

“Obiettivo del nostro incontro – ha dichiarato Silvio Maselli in apertura – raccogliere suggerimenti, proposte, idee per far vivere a questa città una serie di eventi dedicati alla lettura e all’amore per il libro consapevoli che, senza il pieno coinvolgimento di tutti gli operatori culturali e creativi, delle imprese e delle associazioni culturali e di promozione sociale che lavorano quotidianamente sul territorio, quegli eventi rischiano di non lasciare traccia profonda.

Vi chiedo dunque di lavorare insieme a noi per ideare progetti e iniziative che lascino il segno e che siano capaci di parlare a tutti i baresi, piccoli e grandi, della bellezza della lettura, della straordinaria ricchezza che le pagine dei libri offrono a ciascuno di noi”.

La discussione si è protratta per oltre due ore, con una serie di interventi di diverso tenore, accomunati però dalla volontà di raccogliere l’invito a dare un contributo qualificato al percorso delineato dall’assessore.

Al termine del confronto alcuni dei partecipanti sono stati indicati dall’assemblea per entrare a far parte del comitato ristretto che affiancherà l’assessore Maselli e il personale dell’assessorato per organizzare concretamente le attività e le iniziative da realizzarsi.

Si tratta di Eleonora Pomes della Biblioteca De Gemmis, Annalisa Tatarella della fondazione “Pinuccio Tatarella”, Maria Passaro della Fedac, Giovanna Crisafulli della libreria universitaria del Policlinico e Giorgia Antonelli delle edizioni Liberaria.

“Vogliamo applicare un modello di democrazia, di trasparenza e di partecipazione – ha concluso Maselli -.

Credo che la politica abbia il dovere di indicare la cornice di riferimento, gli obiettivi, ma che siano gli operatori del territorio a dover dare gambe alle visioni.

A breve l’assessorato alle Culture pubblicherà una manifestazione di interesse rivolta a quanti vorranno presentare progetti e idee per rendere il prossimo autunno un momento importante per dare un nuovo sostegno alle lettere e alla cultura. Mi auguro che saranno in tanti a rispondere al nostro appello.

Questo primo incontro mi fa ben sperare.”

18-06-15 assemblea officina esordi

Lascia un commento