Primavera Mediterranea a Bari : ecco l’iniziativa

Fabia Tonazzi

Gli organizzatori di questa iniziativa non potevano che essere persone di rilievo e

cultura, stiamo parlando del sindaco di Bari Antonio Decaro, il consigliere delegato al

marketing attrattivo Vanni Marzulli, la presidente del I Municipio Micaela Paparella e la

presidente dell’associazione Promoverde Nuccia Rossiello che hanno promosso durante la

settimana uscente l’iniziativa “Primavera Mediterranea a Bari”

Tra il 14 e il 17 maggio nelle strade del centro , via Argiro e via Roberto da Bari (ultimo

isolato) e in piazza Umberto sono stati allestiti nuovi spazi verdi, giardini e composizioni

floreali che hanno regalato un valore aggiunto alla città.

L’obiettivo, ha affermato il sindaco è stato sensibilizzare i cittadini alla cura del verde e

degli spazi pubblici.

Nel suo discorso Decaro ha detto : “Si tratta di una manifestazione che vuole mostrarvi

quanto e come la nostra città può diventare bellissima con l’impegno di tutti e con la

semplicità di elementi naturali come le piante e i fiori.

Essere giunti al quarto anno consecutivo con la capacità di meravigliare sempre tutti è per

noi una gran bella vittoria.

Primavera mediterranea rappresenta quello che io vorrei fosse la nostra città, un luogo bello e vissuto

dai cittadini: le strade si vestono di colori, fiori e bellissime attività che hanno come unico obiettivo quello di

sensibilizzare la comunità alla cura dell’ambiente e del paesaggio.

Vogliamo spiegare quanto sia importante la cura del luogo in cui viviamo, la nostra città.

Una cura costante e che deve partire dai piccoli gesti quotidiani.

Vanni Marzulli, che ha curato l’organizzazione dell’evento afferma: “In questi anni è stato

piantato un seme che è germogliato. Oggi lo vediamo fiorire e speriamo di poter raccogliere

presto i frutti in termini di risposte dei cittadini che anche grazie a queste iniziative possono

imparare ad aver maggior cura degli spazi pubblici.”

La differenza rispetto alle passate edizioni, in termini qualitativi e quantitativi, sono stati i

visitatori che hanno apprezzato notevolmente le installazioni verdi così come il sostegno

dimostrato dai commercianti delle zone interessate dalla manifestazione, che hanno voluto

partecipare allestendo vetrine a tema nei loro negozi.

Nuccia Rossiello, responsabile della Promoverde, ha affermato: “Primavera mediterranea

quest’anno significa strade in fiore ma anche tanti appuntamenti per divertirsi, conoscere e

cimentarsi in prima persona nella cura della nostra città.”

In conclusione è intervenuta Micaela Paparella che ha aderito con grande entusiasmo alla

quarta edizione di Primavera Mediterranea, dal suo punto di vista il verde in una città è

fondamentale per tanti obiettivi: quello educativo, l’importanza di far comprendere ai più

piccoli il valore della tutela degli spazi pubblici attrezzati a verde – quello ecologico, una

città più verde è una città più salubre, infine il decoro urbano, in quanto una città più verde è

un luogo più bello da vedere e da vivere.

1 di 1

2 di 2 elementi

Lascia un commento