MODUGNO. CARABINIERI E RAPINATORI FACCIA A FACCIA NEL SUPERMERCATO, DOPO ATTIMI DI TERRORE I DUE FINISCONO IN MANETTE..

 

Vito Ruccia

 

I Carabinieri  del Nucleo Operativo della Compagnia di Modugno hanno arrestato due giovani di Bari vecchia, rispettivamente di 30 e 31 anni, con numerosi precedenti penali alle spalle, sorpresi mentre stavano compiendo una rapina ai danni di un supermercato della catena SISA che si trova in via Bitritto a Modugno.

I due, a bordo di uno scooter Scarabeo di colore nero, rubato qualche giorno prima a Bari, indossando caschi neri da motociclista e coprendosi il volto con sciarpe scure, hanno fatto irruzione all’interno del supermercato, in un orario in cui vi erano molti clienti a fare la spesa per le festività, e sotto la minaccia di una pistola hanno costretto il personale a consegnare l’incasso della giornata.

Ma la scena non è sfuggita ad una pattuglia in servizio antirapina della Compagnia Carabinieri di Modugno. I militari si sono insospettiti quando hanno visto i due lasciare la moto accesa fuori dal supermercato ed entrare dentro con i caschi indossati. Capito che si trovavano davanti ad una rapina hanno fatto irruzione sorprendendo il malviventi mentre stavano per uscire, fortunatamente non c’è stata alcuna resistenza e i due si sono arresi. L’uomo armato ha fatto cadere a terra la pistola, che fortunatamente si è rivelata una scacciacani fedele riproduzione di una pistola semiautomatica cal. 9, irriconoscibile per le inermi cassiere. Anche l’incasso è stato interamente recuperato, poco più di 300 euro.

I due sono stati ammanettati e poi, con l’aiuto dei colleghi in divisa, sono stati portati in caserma e, dopo la rituale identificazione con foto e impronte digitali, sono stati portati in carcere a disposizione della Procura della Repubblica di Bari.

 

Lascia un commento